martedì 3 agosto 2010

lavoro e guadagno: Chrysler OK, Fiat giugno -35,8%. Obama ringrazia!


Negli Stati Uniti si è scomodato persino Obama per "osannare" il timoniere principe dell'industria Italiana: Sergio Marchionne, amministratore delegato del gruppo Fiat e della chrysler.
Parole di Obama: "Il manager Italiano sta facendo un grande lavoro, senza il suo intervento l'azienda non si sarebbe salvata". Frasi ed immagini che hanno fatto il giro del mondo.
Obama non è certamente stupido e probabilmente "lisciare il pelo" ad un personaggio di quello spessore è indubbiamente stata una mossa alquanto scaltra ed intelligente. Si perchè, per chi non lo sapesse, il Dott. Marchionne oltre alle cariche già elencate è anche vicepresidente non esecutivo del Consiglio di Amministrazione del colosso bancario svizzero UBS e consigliere di amministrazione di Philip Morris International (colosso del tabacco).

Peccato che in Italia la Fiat abbia avuto, nel mese di giugno 2010, un calo delle vendite del 35,8%.
(continua a leggere cliccando su Ulteriori Informazioni)

 
Dobbiamo essere sinceri con noi stessi, Sergio Marchionne si è dimostrato un manager di indubbie qualità e di elevato spessore;  nessuno lo mette in dubbio e se qualcuno lo facesse verrebbe subito smentito dai risultati che ha ottenuto. Se la crisi economica Italiana si è dimostrata più clemente che in altri paesi industrializzati, lo dobbiamo certamente anche alla sua intelligenza "tattica"; certamente non dobbiamo ringraziare chi invece si "pavoneggia" continuamente in tv, e mi riferisco chiaramente a quei "giullari" che ci governano.
E quando parlo di governo intendo tutta la classe politica a 360°, non solo del Cavaliere.

Diamo a Cesare quel che è di Cesare; ma nessuno ci può impedire di "tremare" pensando al lavoro ed al guadagno che vediamo sfumare sotto i nostri piedi.

Lo sai che la Fiat vuole lasciare l'associazione di Federmeccanica e di conseguenza "stracciare" il contratto di lavoro collettivo Nazionale?
Ormai è chiaro che la Fiat ha come obiettivo principe quello di avvicinarsi il più possibile alle condizioni di lavoro della Polonia.

Ora andiamo tutti al mare o in montagna, cascasse il mondo andiamo a goderci le meritate ferie.
Purtroppo però ci attende un futuro molto incerto.

Ora ti consiglio di investire ancora qualche minuto del tuo tempo per visionare 2 siti importanti.

Il primo lo trovi a questo indirizzo: 
http://www.repubblica.it/economia/2010/07/27/news/fiat_contratto-5853212/
Il secondo a quest'altro indirizzo:
http://www.vincerelacrisi.blogspot.com/
Flavio61re

0 commenti:

Posta un commento

Ritenetevi liberi di esprimere totalmente il vostro pensiero. Unica raccomandazione, siate seri e misurate le espressioni.